Sono sempre di più le code per ottenere il certificato giudiziale ed il certificato dei carichi pendenti.

Questo perchè sempre di più sono le pratiche burocratiche con riferimento alle quali viene richiesta la produzione di tali documenti.

Che sono utili, ad esempio per:

  • stipulazione contratti di lavoro;
  • pratiche di adozione;
  • ottenimento del permesso di soggiorno.

Difatti, senza soffermarci – ora – su cosa siano tali certificati (si rimanda per questo alla sezione Tribunale) è utile evidenziare quanto segue.

Il certificato del casellario giudiziale contiene tutti i provvedimenti giudiziari definitivamente emessi, a livello nazionale, nei confronti di un soggetto.

Il datore di lavoro può chiederci il certificato del casellario giudiziale.

Di norma ciò accade in vista dell’assunzione presso Enti Pubblici, ma per Legge tale richiesta può essere fatta anche dal datore di lavoro privato in alcune ipotesi: ad esempio se il rapporto di lavoro che si andrà ad instaurare con il contratto implica il contatto (non sporadico) con soggetti minori.

Il certificato ha validità di sei mesi da quando viene rilasciato.

Il rilascio è soggetto al pagamento di alcune marche da bollo (maggiori oneri sussistono, ovviamente, in caso di richiesta urgente) e in molti Comuni è stata introdotta la possibilità di richiedere il certificato online.

Se vuoi una mano, senza perdere il tuo tempo, senza affannarTi nel capire quanto necessario per ottenere il certificato del casellario giudiziale clicca qui

Il certificato dei carichi pendenti, diversamente dal precedente, consente la conoscenza dei procedimenti penali in corso a carico di un determinato soggetto.

E’ rilasciato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di competenza, avuto riguardo della residenza del soggetto. Non è ancora stata introdotta la richiesta online del certificato e anche il rilascio di quest’ultimo e soggetto a dei costi.

Se vuoi una mano, senza perdere il tuo tempo, senza affannarTi nel capire quanto necessario per ottenere il certificato dei carichi pendenti clicca qui